2736 visitatori in 24 ore
 107 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Nutellina

Nutellina Cinzia Pallucchini

il mio nome è cinzia, sono nata in un paesino vicino a roma,amo molto i gatti e ne ho 20..
che dire di me...
lunatica al punto giusto,
pessimista, (ma lo nascondo molto bene)
permalosa quanto basta,
perennemente malinconica
ma con sprazzi di euforia( a seconda della luna)
mi emoziono davanti ... (continua)


La sua poesia preferita:
Pensieri compromessi
quel sussurro
m'ha sfiorato l'anima
-e tutto ebbe inizio-
in quel silenzio respirato piano...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Al crepuscolo
s'addormentano i colori
-vago, indeciso il tuo restare
nel ricordo semioscuro senza quiete-
...e tutto tace....  leggi...

Forse, in un angolo della memoria
cosa ti resta di me...
mentre scivola via,
tra le dita, quel sorriso...
forse solo il sole che muore
ricorda l'alba......  leggi...

Il tempo (1)
tra il certo e l'incerto
vaga...
scorre lentamente
eppur...
velocemente va......  leggi...

Ascolta, ancora un po’
ascolta...
non sentirai mai la voce
potrai solo assaporare i pensieri
e far si che diventino
ali di sogni
l’azzurro del cielo
il rosso del tramonto
il profumo delle rose

ascolta...
ancora per un attimo...
il battito del cuore impazzito di...  leggi...

"perdonali padre"
scende altro sangue
da quel corpo flagellato

lembi di pelle
cadono in terra
in un fango rosso
che impregna
la veste
ormai resa stracci
da colpi malvagi

e lungo il cammino
lento è il passo
pesante è il fardello
la strada...  leggi...

Amore infinito
ti amerò,
il tempo di perderti nell'infinito
tra sguardi velati di malinconia
e sola...
abbraccerò il silenzio......  leggi...

Voglia di te
ti cerco
nel silenzio della notte
ti respiro
un fuoco proibito
mi rapisce l’anima
incatena la mente
e inizia una danza
gli occhi lucidi
la voce rauca
gocce di sudore lungo la schiena
melodie di parole
sussurrate piano
pelle infuocata
e il...  leggi...

Nutellina Cinzia Pallucchini

Nutellina Cinzia Pallucchini
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Pensieri compromessi (30/12/2010)

La prima poesia pubblicata:
 
Nella notte (08/12/2008)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Dopo 20 anni (23/05/2022)

Nutellina Cinzia Pallucchini vi consiglia:
 Solitaria (01/03/2012)
 Cerco orme sulla neve (06/02/2012)
 Apparente (21/12/2012)
 Oltre (10/01/2013)
 Abisso (19/11/2013)

La poesia più letta:
 
E poi ti lascerò andare (09/12/2009, 24253 letture)

Nutellina Cinzia Pallucchini ha 7 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Nutellina Cinzia Pallucchini!

Leggi i segnalibri pubblici di Nutellina Cinzia Pallucchini

Leggi i 209 commenti di Nutellina Cinzia Pallucchini


Leggi i racconti di Nutellina Cinzia Pallucchini

Le raccolte di poesie di Nutellina Cinzia Pallucchini

Nutellina Cinzia Pallucchini su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 02/03/2020
 il giorno 02/03/2020
 il giorno 09/09/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Seguici su:



Cerca la poesia:



Nutellina Cinzia Pallucchini in rete:
Invia un messaggio privato a Nutellina Cinzia Pallucchini.


Nutellina Cinzia Pallucchini pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Ipotesi di un racconto

Fantasy

Era appena passata la mezzanotte, nessun rumore strano a parte i soliti, il miagolio di un gatto in calore, l'abbaiare di un cane, ma all'improvviso un urlo squarciò il silenzio della notte.
Mi alzai dal letto spaventata, il cuore batteva forte, sembrava sbuffare come un treno in corsa, la gola secca, con gli occhi spalancati cercavo di visualizzare qualcosa nel buio, avevo paura di accendere la luce. Mi avvicinai piano alla finestra, cercando di scrutare tra le persiane... Nulla, non si sentiva più nulla. Forse avevo solo sognato quel grido, ma era stato cosi forte, così vero che non potevo averlo solo immaginato.

Non riuscivo a veder nulla, l'unico lampione del parcheggio era rotto da almeno una settimana, cominciai a tremare, non so dire se per il freddo del pavimento o per la paura che si stava insinuando nella mia testa. Restai immobile per alcuni istanti, ma mi sembravano ore, in quegli attimi il silenzio si trasformò, sentivo il battito delle ore della sveglia sul comodino, il motore del frigorifero, il ticchettio della pioggia battere sul tetto, cambiava di tono a secondo delle folate di vento.

Non mi ero accorta che avesse cominciato a piovere, ero andata a letto che il cielo era limpido, e una luna grandissima lo illuminava, mi ricordo pure di aver pensato, guarda che bella, cosi grande cosi piena, eppure ora le gocce scendevano fortissime dal cielo, picchiavano sul vetro impazienti..Eppure l'estate non è finita siamo solo a settembre, dovrebbero esserci ancora giornate di sole e serate tiepide, non questo freddo, questa pioggia, questo vento cosi forte..Mi spostai dalla finestra e gironzolai per casa, sempre con la luce spenta attenta a non inciampare nel tappeto, non era facile muoversi nel buio, andai a finire contro il divano, ma per fortuna non mi feci male ...All'improvviso di nuovo quel grido, saltai dalla paura e mi bloccai vicino alla porta, sembrava cosi vicino, cosi terrificante, sentii delle gocce di sudore scendere dalla tempia, eppure non faceva caldo, avevo paura una fottutissima paura... Mi appoggiai con la schiena alla porta per non cadere, cercai di respirare piano per calmare l'ansia. Nel frattempo era di nuovo piombato il silenzio, solo il mio cuore faceva rumore, lo sentivo sbuffare dentro il petto, sembrava quasi volesse uscire di li per scappare, ma dovevo uscire da quello stato di paura, dovevo prendere coraggio ed aprire quella porta, senza nessun altro indugio, se ci fosse stato qualcuno i miei cani avrebbero abbaiato e invece erano silenziosi..

Appena formulato questo pensiero mi venne un brutto presentimento, e se fosse successo qualcosa anche ai cani? Perchè non avevano abbaiato?

..

Non potevo stare più in quelle condizioni, ero troppo agitata ed impaurita, mi feci forza ed aprii la porta. I minuti sembravano ore, la porta si mosse lentamente con il suo solito scricchiolio, era vecchia un pò pesante, fatta a mano, aveva i cardini un pò arrugginiti, in alcuni punti dei graffi profondi, li avevano fatti i cani quando insistevano a voler entrare, soprattutto al suono di qualche tuono che li spaventava, con la pioggia il legno si era un pò gonfiato per questo ogni qualvolta si apriva strusciava in terra con quel suono che dava i brividi tipo film dell'orrore.

Girai la chiave e aprii, fuori era buio pesto, cercai con la mano sinistra l'interruttore della luce, lo trovai e accesi la luce, quel clic mi sollevò il morale ..i cani si alzarono dalla loro cuccia e mi vennero incontro scodinzolando, feci un sospiro di sollievo, li accarezzai e li baciai contenta di vedere che stavano bene ...Aveva smesso di piovere di tanto in tanto qualche lampo illuminava la notte ma anche il vento si era calmato poi di nuovo quel grido... Feci un salto, l'urlo veniva dalla cuccia dei cani mi avvicinai lentamente presi in mano la ciotola del cane, era l'unica arma che avevo a disposizione in quel momento, non so cosa avrei potuto fare con una ciotola di metallo leggero ma non mi vennero altre idee in quel momento ..i cani erano tranquilli si erano rimessi al loro posto, mi avvicinai al maschietto un cane di razza bastardina un incrocio tra un pitbull e un labrador o chissà che altro, dal pelo corto nero lucido e una chiazza bianca sul petto, era molto bello come cane, non molto alto ma aveva una muscolatura da far invidia a quei cani da mostra l'altra invece era di colore come il miele a pelo lungo e le gambe corte un pò cicciottella ma dal muso dolce e furbetto, mi avvicinai a lui mi guardò quasi con un sorriso, e vidi che tra le zampe aveva un pollo, un pollo finto, di plastica, di quelli che se li tocchi li stringi fanno rumore, cercai di prenderlo ma lui fu più veloce di me lo prese con la bocca e si spostò da me, di nuovo quel grido nella notte. Rimasi pietrificata per un secondo, e poi scoppiai a ridere... Una risata tra l'isterico e lo sbalordito. Non avevo parole, era stato il pollo, l'artefice della mia paura era stato uno stupido maledetto pollo di plastica, non potevo crederci. Mi misi seduta in terra, tra i miei cani li abbracciai ancora, mi sentivo stupida, lasciarmi spaventare da una cosa del genere, forse avevo visto troppi film d'orrore che mi avevano influenzata ma una paura cosi forte penso di non averla mai vissuta ..Lasciai i cani al loro giochetto e rientrai a casa..Chiusi la porta con una doppia mandata, mi versai l'acqua in un bicchiere e ne bevvi un sorso ..Ormai il sonno era passato non avevo più voglia di mettermi a dormire. Accesi il computer e incominciai a scrivere...


Nutellina Cinzia Pallucchini 16/09/2012 22:49 848

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.

SuccessivaPrecedente
Successiva di Nutellina Cinzia PallucchiniPrecedente di Nutellina Cinzia Pallucchini

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Vedi i racconti di Nutellina Cinzia Pallucchini:
nella categoria:
dell'anno:














Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione

Racconti

Amore
Questa notte sarai il mio incubo
Fantasy
Ci sono
Ipotesi di un racconto 3
Ipotesi di un racconto 2 (perché partire?)
Ipotesi di un racconto
Le mie pene ballerine (2° atto)
Le mie pene ballerine (1° atto)
Tra me e me, monologo di fine serata
La rivolta dell'anima

Poesie


Premio Scrivere 2015
Oltre la distanza c’è di più Oltre le distanze (Amore)
Sono solo attimi Poesia a tema libero
Premio Scrivere 2014
Malinconia congenita I nodi del destino (Riflessioni)
Intreccio Tema Libero Terzo premio
Premio Scrivere 2013
Oltre la porta: (come ingarbugliarsi semplicemente pensando) Oltre la porta (Riflessioni)
Premio Scrivere 2012
Certe cose accadono così all’improvviso Poesia a tema libero
Macchie d’inchiostro Jim Morrison (La notte è un pozzo nero dove intingo inchiostro per le mie poesie)
Premio Scrivere 2011
Se tu mi dimentichi Amore (Se tu mi dimentichi)
In compagnia della luna Tema libero
Basta poco Nikos Kazantzakis (Avete il pennello, avete i colori, dipingete voi il paradiso e entrateci)
I morti non morti Vittime da zolfo e piombo
Premio Scrivere 2010
Anima mia Poesia d'amore sul tema (Tu che mi ascolti)
Pensieri Tema libero
Amor senza riserve Giovanni Paolo II ( Karol Wojtyla) (Ricco non è colui che possiede, ma colui che dà, colui che è capace di dare.)
La donna della porta accanto... Violenza sulle donne Primo premio


Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2022 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it